POSTE ITALIANE: nessuna disponibilità, dialogo con MISE prosegue

[COMUNICATO SINDACALE] Si è tenuto oggi, 5 agosto 2021, in modalità video conferenza l’incontro tra le Organizzazioni Sindacali FELSA CISL NIdiL CGIL UILTemp ed il Ministero dello Sviluppo Economico, nella persona del Vice Ministro on. Gilberto Pichetto Fratin per aggiornare il tavolo su quanto concordato nella riunione del 16 giugno scorso.

Il Vice Ministro ha informato le scriventi che dall’incontro tenuto con i vertici di Poste Italiane, a cui è stata proposta la stabilizzazione dei lavoratori in somministrazione di Adecco utilizzati presso la stessa, non c’ è stata alcuna disponibilità o apertura risolutiva.

Le Organizzazioni Sindacali alla luce di quanto riportato dal Vice Ministro hanno nuovamente richiesto di verificare la disponibilità a garantire la continuità occupazionale, con il riassorbimento dei lavoratori la cui missione è stata interrotta nei mesi precedenti, anche in somministrazione e la parità di trattamento economico, cosi come stabilito dai verbali di accordo già sottoscritti con il Mise.

Il Vice Ministro si è impegnato a proseguire l’interlocuzione, al fine di addivenire ad una soluzione che possa soddisfare le richieste delle scriventi per conto dei lavoratori. L’aggiornamento delle parti avverrà nel mese di settembre.

A tre anni dall’inizio della vertenza, alla luce degli impegni assunti dal Mise, della continua ricerca di personale da parte di Poste Italiane, FELSA CISL NIdiL CGIL UILTemp ritengono inaccettabile, ingiustificata e contraddittoria la continua deresponsabilizzazione da parte di Poste Italiane.