POSTE ITALIANE. Somministrati: sosteniamo rivendicazioni sciopero 16 dicembre

 

COMUNICATO SINDACALE

[14 dicembre 2021]. Le RSA di NIdiL CGIL e UILTemp di Adecco in rappresentanza di tutti i lavoratori in somministrazione in missione presso Poste Italiane, impegnati da circa 2 anni in una vertenza per la continuità occupazionale che oltre che chiamare in causa Poste Italiane coinvolge anche il MISE con il quale si sono sottoscritti impegni precisi sulla continuità occupazionale di 425 lavoratori in somministrazione SOSTIENE le rivendicazioni alla base dello SCIOPERO GENERALE del 16 dicembre 2021.

I lavoratori in somministrazione, in ragione delle disposizioni della Commissione di garanzia nazionale per il diritto di Sciopero, parteciperanno allo SCIOPERO Nazionale dei somministrati Adecco in Poste il giorno 21 dicembre 2021 proclamato dalle Organizzazioni Sindacali di categoria.

Le RSA considerano necessario che il Governo, a partire dalla situazione dei 425 somministrati in Poste Italiane che rischiano di andare a casa il 31 dicembre 2021, dia un segnale positivo assicurando la continuità occupazionale ai lavoratori e impegnandosi ad intervenire per via legislativa per cancellare la PRECARIETA’ del LAVORO nel nostro Paese per riconoscere alle giovani generazioni di potersi costruire un FUTURO.

Rappresentanti Sindacali Aziendali NIdiL CGIL UILTEMP