PORTO DI LIVORNO. I superprecari proseguono lo sciopero oggi e domani

“LAVORO A CHIAMATA, PRECARIETÀ ASSICURATA”. OGGI E DOMANI SCIOPERO DEI SUPERPRECARI DEL PORTO.

Oggi il primo dei due giorni di sciopero dei superprecari del porto. Nel corso della mattina i lavoratori hanno esposto alcuni striscioni per protestare contro la loro situazione di pesante precarietà.

Di seguito il testo della lettera con cui il segretario generale NIdiL Cgil Livorno, Filippo Bellandi, ha annunciato lo “sciopero”.

“I Lavoratori interinali del porto di Livorno (Intempo) hanno deciso di proseguire la loro lotta e di interrompere le prestazioni lavorative per le giornate di sabato 13 e domenica 14 luglio. Questi lavoratori e il NIdiL Cgil di Livorno con loro non si sono assuefatti ad una condizione di precarietà inaccettabile.

È tempo che Agenzia per il lavoro per prima e tutte le ditte che all’Apl forniscono lavoro, diano risposte chiare sul futuro di questi Lavoratori che sono parte integrante del sistema portuale livornese, da sempre volano dell’economia cittadina. Anche per questo motivo chiediamo alle istituzioni interessate, a partire dall’Autorità di Sistema Portuale fino al Comune di Livorno, di battere colpo e far sentire la propria voce in questa vicenda.

Siamo pronti a sederci a un tavolo sindacale e a interrompere le iniziative di lotta a patto che si discuta di un contratto lungo che assicuri un minimo di turni garantiti e un lavoro dignitoso. Altrimenti la lotta proseguirà nei tempi e nei modi necessari”.

Si alla buona occupazione portuale, no alla precarietà!