Premio di Laurea in memoria di Antonio Prisco “Voce dei rider”

Università degli Studi di Napoli e NIdiL CGIL Nazionale

Premio di Laurea in Memoria di Antonio Prisco

“Voce dei Rider”

Roma, 26 ottobre 2022. È online il bando di concorso del “Premio di Laurea in Memoria di Antonio Prisco” pubblicato dall’Università degli Studi di Napoli Federico II con il sostegno di NIdiL CGIL Nazionale.

Il concorso ha l’obiettivo di onorare la memoria di Antonio Prisco, rappresentante sindacale napoletano prematuramente scomparso nel 2021. Iscritto, militante e dirigente di NIdiL CGIL, Antonio Prisco è stato molto attivo nel mondo dei rider, di cui ha saputo cogliere bisogni e rivendicazioni trasformandoli in azioni sindacali, sia a livello territoriale che nazionale.

L’impegno di Antonio Prisco nella lotta del Sindacato accanto alle lavoratrici e ai lavoratori del Food Delivery ha portato anche alla famosa sentenza di Bologna in cui per la prima volta un giudice ha riconosciuto la natura discriminatoria dell’algoritmo “Frank” di Deliveroo.

Una svolta epocale nella conquista dei diritti e delle libertà sindacali nel mondo digitale. Il 31 dicembre 2020, per la prima volta in Europa, il Tribunale ha stabilito, infatti, che l’algoritmo è ‘cieco’ e pertanto indifferente alle esigenze dei ciclofattorini, che non sono macchine, ma lavoratrici e lavoratori con diritti.”

“Il Premio di Laurea in Memoria di Antonio Prisco – spiega Andrea Borghesi, Segretario Generale NIdiL CGIL –  è il modo che abbiamo scelto per utilizzare il risarcimento riconosciuto a NIdiL CGIL, tra le sigle sindacali che hanno promosso il ricorso. Ci è sembrato giusto fosse messo a disposizione degli studenti universitari napoletani, nell’Ateneo che Prisco ha frequentato e in cui ha svolto anche militanza politica.”

“Al centro, i temi che lo hanno appassionato e su cui Antonio ha lasciato il suo ultimo contributo – continua Borghesi – per continuare a sensibilizzare e a stimolare il dibattito e gli studi sul Lavoro all’interno delle piattaforme digitali.”

Due le borse di studio disponibili per i laureati negli anni accademici 2020/2021 e 2021/2022, ognuna di importo pari a 3.000 euro, una per le classi di laurea a indirizzo giuridico e socio-politico, riservata alla migliore tesi sulla tematica “Le piattaforme digitali e il lavoro: implicazioni giuridiche e/o sociali e/o politiche”. L’altra per le classi a indirizzo scientifico economico sulla tematica “Le piattaforme digitali e il lavoro: implicazioni economiche e/o tecnologiche”.

Le domande di partecipazione alla selezione, debitamente firmate, dovranno pervenire all’Università degli Studi di Napoli Federico II a mezzo PEC entro il 30 novembre 2022.

Tutti i dettagli e le modalità di presentazione nel bando: 

RASSEGNA STAMPA