Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

domenica 19 novembre 2017

ore 05:50
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

Gli aspetti fiscali e previdenziali

Ultimo aggiornamento di mercoledì 15 ottobre 2014 ore 11:01

Fisco

Il corrispettivo economico del lavoratore autonomo occasionale è assoggettato a ritenuta d'acconto del 20%.

Naturalmente la ritenuta d'acconto non esaurisce gli obblighi fiscali del lavoratore relativi al reddito complessivo annuo. Infatti, dovrà eventualmente pagare sui propri compensi complessivi (dopo il raggiungimento di determinati scaglioni di reddito), la relativa integrazione di aliquota dovuta per l'Irpef, presentando la dichiarazione dei redditi.

Previdenza

Non è previsto il versamento di contributi previdenziali a meno che il reddito annuo da collaborazione sia superiore a 5.000 euro.

In questo caso si è obbligati (legge 326/2003, art. 44, comma 2) a iscriversi e versare i contributi per gli importi superiori ai 5.000 euro alla Gestione separata Inps dei lavoratori parasubordinati.