Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

giovedì 23 novembre 2017

ore 08:16
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

Lavoro in somministrazione

Ultimo aggiornamento di mercoledì 24 settembre 2014 ore 14:39

Tribunale di Roma - Sentenza n.26666 del 6 febbraio 2013

Il Tribunale di Roma ha escluso l'applicabilità alla somministrazione di lavoro delle nuove norme in tema di limitazione del risarcimento del danno contenute nella legge n. 183/2010 (il cosiddetto “collegato lavoro”). Il “collegato lavoro” aveva infatti introdotto all’art. 32 una limitazione dell’importo dell’indennizzo nel caso in cui in cui il lavoratore ottenga la conversione a tempo
di mercoledì 06 febbraio 2013 ore 14:06

Tribunale di Roma - Sentenza n. 13956 del 15 gennaio 2013

Il Tribunale di Roma ha escluso l'applicabilità alla somministrazione di lavoro delle nuove norme in tema di limitazione del risarcimento del danno contenute nella legge n. 183/2010 (il cosiddetto “collegato lavoro”). Il “collegato lavoro” aveva infatti introdotto all’art. 32 una limitazione dell’importo dell’indennizzo nel caso in cui in cui il lavoratore ottenga la conversione a tempo
di martedì 15 gennaio 2013 ore 14:15

Tribunale di Bergamo - Sentenza n. 6940 del 19 dicembre 2008

La sentenza riguarda la illegittimità delle ragioni che giustificano l’apposizione del termine al contratto di lavoro in somministrazione. In particolare la sentenza ha sancito la nullità dei contratti applicati al lavoratore e ne ha ordinato la riammissione in servizio. Il Tribunale ha anche condannato l’azienda al pagamento delle retribuzioni non corrisposte al lavoratore nel periodo a
di venerdì 19 dicembre 2008 ore 15:29

Tribunale di Bologna - Sentenza n. 79 del 14 febbraio 2008

La sentenza riguarda la nullità del contratto di somministrazione di manodopera, per carenze formali derivanti da insufficiente specificazione (nel contratto commerciale tra Agenzia di somministrazione e impresa utilizzatrice) delle causali che consentono il ricorso a tale contratto. Trova applicazione, in questo caso, l'ultimo comma dell'art. 21 d.lgs. 276/03 che prevede la costituzione di un
di giovedì 14 febbraio 2008 ore 10:13

Tribunale di Milano - n. 1235 del 10 aprile 2007

La sentenza riguarda la illegittimità delle ragioni che giustificano l’apposizione del termine al contratto di lavoro in somministrazione stipulato tra Poste Italiane S.p.a. e Adecco Italia S.p.a. Le ragioni giustificative di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo, di cui all'art. 20 comma 4 d.lg. 10 settembre 2003 n. 276 , devono essere specificamente indicate anche nel
di martedì 10 aprile 2007 ore 09:10

Corte di Cassazione - Sezione penale - 25 agosto 2004

Somministrazione illecita di manodopera –. Il legislatore con l’emanazione della Legge n. 30/03 e del D.Lgs. 276/03 non ha previsto una totale liceità della somministrazione di lavoro rispetto ai divieti di ogni forma di intermediazione e di interposizione posti in precedenza dalla Legge n. 1369/60. La Corte rileva che l'attività di intermediazione di manodopera ha rilevanza penale se
di mercoledì 25 agosto 2004 ore 09:25