Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

martedì 25 giugno 2019

ore 06:35
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

COMUNICATO AI LAVORATORI APL ALMA - ARTICOLO1 - IDEA LAVORO - JOB

Ultimo aggiornamento di mercoledì 27 marzo 2019 ore 13:46

Felsa Cisl, NIdiL Cgil e Uiltemp in rappresentanza dei lavoratori somministrati esprimono in una comunicazione ai lavoratori grande preoccupazione per la situazione del gruppo Altea che comprende anche le agenzie per il lavoro Alma, Idea Lavoro, Articolo 1 e JOB.

"Al momento non sappiamo quali effetti potranno esserci sull'operatività delle società i provvedimenti restrittivi disposti dall'autorità giudiziaria nei confronti del presidente e degli amministratori coinvolti - affermano i Sindacati - né possono rassicurare i comunicati emessi dalla società stessa o da altre società appartenenti al medesimo gruppo".

"Nei mesi passati avevamo indetto diversi stati di agitazione e scioperi a seguito dei ritardi nei pagamenti degli stipendi dei lavoratori somministrati delle Agenzie per il Lavoro del Gruppo Alma - prosegue la nota - Inoltre, ci siamo più volte rifiutati di sottoscrivere l'affitto di ramo d'azienda che la stessa società chiedeva in favore di un?agenzia per il lavoro rumena, controllata dalla stessa Alma, in quanto erano molteplici gli elementi non chiari in quella procedura".

Le Organizzazioni Sindacali concludono, quindi, la comunicazione facendo presente che metteranno in atto "tutte le iniziative a tutela degli oltre 10mila lavoratrici e lavoratori somministrati dipendenti delle Agenzie per il Lavoro, al fine di garantire la corretta corresponsione delle retribuzioni e tutelare la continuità occupazionale. Non appena il quadro sarà più chiaro, saranno convocate le assemblee dei lavoratori per condividere gli aggiornamenti e le azioni da intraprendere. Restiamo comunque a totale disposizione dei lavoratori somministrati per offrire ogni supporto e informazione".