Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

martedì 17 ottobre 2017

ore 16:50
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

Il contratto commerciale

Ultimo aggiornamento di mercoledì 04 novembre 2015 ore 12:54

Il contratto commerciale

Il contratto commerciale viene stipulato tra l'Agenzia e l'impresa utilizzatrice e può essere a tempo indeterminato (in questo caso si parla di staff leasing) oppure a tempo determinato.
Il contratto commerciale deve essere stipulato obbligatoriamente in forma scritta. Qualora il contratto commerciale non sia stipulato in forma scritta, si ritiene nullo e i lavoratori si considerano a tutti gli effetti dipendenti dell'’impresa utilizzatrice.Il contratto commerciale deve contenere:

  • gli estremi dell'autorizzazione rilasciata all'Agenzia di somministrazione dal Ministero del Lavoro;

  • il numero dei lavoratori interessati (in caso di somministrazione a tempo indeterminato i lavoratori con contratto di somministrazione non possono eccedere il limite numerico del 20% dei lavoratori a tempo indeterminato in forza all'azienda utilizzatrice; in caso di somministrazione a tempo determinato il limite numerico è stabilito dai contratti collettivi nazionali delle imprese utilizzatrici);

  • l'indicazione della presenza di eventuali rischi per l'integrità e la salute del lavoratore e le misure di prevenzione adottate;

  • la data di inizio e la durata prevista della somministrazione;

  • le mansioni alle quali saranno adibiti i lavoratori e il loro inquadramento;

  • il luogo, l’'orario e il trattamento economico e normativo delle prestazioni.