Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

domenica 19 novembre 2017

ore 05:53
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

Le stabilizzazioni a seguito della finanziaria 2007

Ultimo aggiornamento di mercoledì 04 novembre 2009 ore 15:42

Riconoscere la contrattazione quale strumento per procedere alla corretta applicazione della Circolare e dell’Avviso ci offre l’opportunità e la responsabilità di entrare nel merito dell’organizzazione del lavoro.

Far sì che le porte del lavoro subordinato si aprano sta nella nostra capacità di imporre una verifica sulla correttezza della genuinità delle collaborazioni identificate outbound. Dovremo essere noi a entrare nel merito di ciò che può essere svolto con contratto subordinato o parasubordinato.

La Circolare, l’Avviso, ma ancor di più le disposizioni contenute in Finanziaria, che sono rivolte a tutti i co.pro. presenti nel settore privato, ci danno l’opportunità di smascherare gli abusi delle false collaborazioni e garantire a quelle realmente autonome maggiori diritti.

Saper cogliere questa opportunità contrattuale, rappresenta per NIdiL e per tutta la CGIL l’oggettiva possibilità di imprimere una svolta decisiva nel settore privato contro l’utilizzo improprio delle collaborazioni.

Si tratta di una grande scommessa, sulla quale siamo tutti responsabilmente coinvolti, e che se vinta potrà veramente determinare un cambiamento nella società.

Di seguito pubblichiamo tutti i provvedimenti citati e le sintesi degli accordi raggiunti per la stabilizzare dei collaboratori a progetto.

I documenti sulla stabilizzazione
La circolare del Ministro Damiano
L'avviso comune
L'Odg del Comitato direttivo sull'avviso comune
Gli articoli della Finanziaria sulla stabilizzazione
Il documento del gruppo di lavoro nazionale sulla stabilizzazione

Gli accordi
CALL CENTER