Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

sabato 18 novembre 2017

ore 07:22
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

Ricerche

Ultimo aggiornamento di mercoledì 24 settembre 2014 ore 14:26

In questa sezione pubblichiamo le ricerche sul lavoro atipico promosse da NidiL

Marzo 2008 - Donne e lavoro atipico: un incontro molto contraddittorio

Il tasso di disoccupazione femminile nelle classi di età 25-34 e 35-54 anni è molto più elevato di quello maschile nelle stesse classi (10 e 5.3% contro 6.2 e 2.7% rispettivamente – dati ISTAT del II trimestre 2007); Il tasso di occupazione delle donne (59.5% in entrambe le classi di età) è, di contro, molto più basso di quello degli uomini (81.7 e 90.5%); il tasso di attività femminile
di sabato 08 marzo 2008 ore 12:06

Marzo 2007 - La Regione Lazio, il lavoro delle donne e le facce della precarietà

Ben su 15,3% di tutti i collaboratori italiani vivono e lavorano nel Lazio. Sono prevalentemente donne e lavorano nel terziario. Il 73,4% sono a rischio precarietà, una percentuale più alta di quasi 20 punti rispetto alla media nazionale. Questi sono solo alcuni dati che emergono dalla ricerca dell'Osservatorio permanente riferita al lavoro atipico nel Lazio. La ricerca è stata presentata il 12
di giovedì 08 marzo 2007 ore 11:08

Ottobre 2006 - L'identikit dei parasubordinati in Italia

L'annuale ricerca sui lavoratori atipici in Italia raddoppia e per la prima volta coinvolge un istituto universitario. La rilevazione dell'Osservatorio permanente sul lavoro atipico analizza i dati Inps, mentre la terza indagine di NIdiL Cgil e Ires fa il punto delle condizioni di lavoro e delle aspirazioni dei parasubordinati. Ne esce un quadro desolante: gli atipici vivono sempre più nella
di lunedì 09 ottobre 2006 ore 12:05

Novembre 2005 - I collaboratori in Italia.

Quanti sono, chi sono, cosa fanno, per quanti committenti lavorano e quanto guadagnano i lavoratori atipici iscritti al fondo Inps parasubordinati? Una ricerca di Nidil svela tutti i misteri di una condizione di precarietà che si estende senza ostacoli nel paese. Visualizza la ricerca
di martedì 08 novembre 2005 ore 12:08

Ottobre 2005 - Lavoro a progetto. Nuovo contratto, stessi problemi.

Gli effetti della legge 30/03 nel passaggio dalle collaborazioni coordinate e continuative al lavoro a progetto. Un'indagine Ires-NIdiL analizza i destini dei collaboratori dopo l'entrata in vigore della legge 30, seguendone i percorsi lavorativi nel primo e nel secondo anno di applicazione. Sintesi dell'indagine   Indagine versione integrale
di lunedì 10 ottobre 2005 ore 14:16

Settembre 2005 - Professionisti, ma a quali condizioni?

Prima indagine sui collaboratori con partita Iva privi di un albo o di ordine professionale. I professionisti iscritti all’Inps, emerge dall’indagine, hanno caratteristiche socio-professionali eterogenee e, soprattutto, un’idea differente di se e del proprio lavoro, ma condividono alcune condizioni materiali quali l’assenza di tutele, l’incertezza della continuità occupazionale e la mancanza
di lunedì 12 settembre 2005 ore 15:16

Giugno 2005 - LOTTA ALLA PRECARIETÀ: diritti e welfare nel lavoro atipico

L’analisi dei contribuenti effettivi del Fondo Inps parasubordinati (posizioni attive) non è più affidata a stime, ma a dati reali dell'Inps.I dati forniti dall’Istituto indicano, nel 2003, 3.339.417 iscritti registrando un aumento degli iscritti del 188,83 % rispetto al 1996 (primo anno di gestione del fondo parasubordinati) e del 70,9 % rispetto al 1999. Sempre nel 2003, l’Inps dichiara
di domenica 12 giugno 2005 ore 15:16

Ottobre 2004 - Cosa ne è stato dei lavoratori parasubordinati?

Dalle collaborazioni coordinate e continuative al lavoro a progetto. A distanza di un anno dall’entrata in vigore della legge 30 cosa è successo ai collaboratori coordinati e continuativi: sono stati assunti? Hanno cambiato contratto? Sono cambiate le loro condizioni reali: la retribuzione, le garanzie, il riconoscimento professionale? Sono soddisfatti del loro lavoro e cosa chiedono alle forze
di martedì 26 ottobre 2004 ore 15:16

Luglio 2004 - Welfare e flessibilità. La dimensione incerta del lavoro atipico.

Welfare e flessibilità. La dimensione incerta del lavoro atipico. Visualizza la ricerca
di lunedì 12 luglio 2004 ore 12:06

Maggio 2003 - Valori professionali, economici e di sicurezza sociale delle nuove identità di lavoro. Aspettative, disagio e soddisfazione.

Valori professionali, economici e di sicurezza sociale delle nuove identità di lavoro. Aspettative, disagio e soddisfazione. Aspettative, disagio e soddisfazione Analisi del campione: le tabelle
di lunedì 05 maggio 2003 ore 12:06