Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

mercoledì 25 aprile 2018

ore 12:50
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

STESSO LAVORO STESSI DIRITTI: TE Connectivity riconoscerà il premio di risultato intero anche ai lavoratori in somministrazione

Ultimo aggiornamento di giovedì 22 febbraio 2018 ore 14:22

NIdiL Cgil Torino e Fiom Cgil Torino hanno reso noto che a partire da febbraio, l'azienda svizzera TE Connectivity riconoscerà per intero, anche ai lavoratori somministrati di Collegno, l'intero premio di risultato (e non solo la quota anticipo).

A parità di mansione, lavoro e prestazione, non possono esserci trattamenti normativi, ma soprattutto economici diversi e quindi, anche ai lavoratori somministrati, come previsto dalla legge, doveva essere riconosciuto l'istituto.

Le Organizzazioni Sindacali chiedono ora all'azienda di chiudere in tempi brevi anche gli altri punti della proposta, ancora in sospeso: il corretto livello di inquadramento e l'istituzione di un bacino di prelazione per favorire la continuità occupazionale e professionale dei lavoratori somministrati.

Tags

Te Connectivity