Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

domenica 19 novembre 2017

ore 05:51
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

PARITA' DI TRATTAMENTO = PARI DIGNITA

Ultimo aggiornamento di venerdì 13 ottobre 2017 ore 15:13

FELSA CISL Piemonte NIDIL CGIL Torino


Torino, 12 Otobre 2017

I lavoratori in somministrazione non sono lavoratori diversi dagli altri!

Non è accetabile che a parità di mansione, di lavoro e prestazione, vi siano tratamennti normanvi, ma soprattuto economici, diversi.

A parità di lavoro ci devono essere parità di diritti!

Il Premio di Risultato deve essere riconosciuto per intero, non ci accontentamo di avere "un
anticipo".

Il livello di inquadramento, deve essere riferito all'effettiva prestazione e le norme che definiscono
per i lavoratori la parità di trattamento sono chiare!

Probabilmente ai dirigenti della TE CONNECTIVITY non bastano la fessibilità e la disponibilità di
questi lavoratori e le Agenzie, per non scontentare il proprio cliente, dimenticano che ai loro
dipendenti, come previsto dalla normatva, si deve riconoscere lo stesso inquadramento, a parità di
mansione, dei lavoratori assunti direttamente dal loro cliente. Da stubito e non dopo 36 o 12 mesi di anzianità, come proposto, con un interpretazione singolare su quale CCNL applicare!

Quanti di questi lavoratori avranno "l'opportunità" di arrivare a tale anzianità e quanti invece non
vedranno il loro contratto non più rinnovato, magari in prossimità di tale condizione?

Per questi motvi, chiediamo che a livello aziendale, venga instituito un bacino in cui inserire i
lavoratori in somministrazione che hanno prestato in questi mesi, la loro opera all'interno
dell'azienda, in modo da avere un dirito di precedenza sulle future necessità di personale.

Dirito ad tuna continuità occupazionale.

Pertanto NIDIL CGIL e FELSA CISL, congiuntamente alla RSU aziendale, hanno deciso di dichiarare 4
ore di sciopero, con uscita anticipata su tutti i turni, per il giorno 13 Otobre 2017.

Comunicato di sciopere della RSU Tyco

Proclamazione di sciopero

 

Tags

Cgil Torino Nidil Torino Partità Di TrattamentoSciopero Sciopero Somministrati Sciopero Somministrati Tyco Somministrati Tyco Stato Agitazione Tyco Tyco