Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

giovedì 23 novembre 2017

ore 06:43
Registrati adesso Non riesci ad accedere?

La campagna di NIdiL: Dissòciati!

Ultimo aggiornamento di venerdì 03 ottobre 2014 ore 03:52

È evidente che con questo strumento le aziende risparmiano sul costo del lavoro, evitando di applicare il contratto nazionale con le tutele e i diritti che ne conseguono per i dipendenti.

A partire dal novembre 2011, NIdiL CGIL e Filcams CGIL hanno dato vita alla campagna ?Dissòciati!?, volta a contrastare l?abuso del contratto di associazione in partecipazione nel commercio e nei servizi. La campagna ha visto la presenza del sindacato nei grandi centri commerciali e nelle strade dello shopping cittadino, con punti informativi mirati a raggiungere direttamente i lavoratori.

I lavoratori, attraverso il sito www.dissociati.it, hanno segnalato le aziende che applicano il contratto di associazione in partecipazione in sostituzione di lavoro dipendente.

La campagna ha raccolto centinaia di segnalazioni e ha consentito ai lavoratori, attraverso un percorso sindacale, di avviare varie contrattazione aziendali che hanno ottenuto la stabilizzazione dei rapporti di lavoro.